top of page
  • Immagine del redattoremarzia

Cosa tenere in considerazione in un piano di Digital Marketing

Aggiornamento: 28 mar 2023

Il piano di Digital Marketing è uno strumento che ti permette di organizzare e verificare le attività di marketing all'interno dell'azienda: identifica gli obiettivi, le strategie e i tools più adatti.


Esso si basa sulle attività di marketing tradizionali traslate nel digitale, tre sono le fasi principali: attrazione, attivazione e conversione.


Approfondiamo insieme cosa tenere in considerazione in un piano di digital marketing.


scritta digital marketing
Gli elementi principali in un piano di Digital Marketing. Approfondimento by Nekoi Agency

Step 1 - Attrarre il cliente

L'obiettivo di questa fase è quello di farsi notare dai potenziali clienti, ovvero attrarre il maggior numero di persone considerate in target con il tuo brand.


Ti starai chiedendo come poter fare per renderti noto alle persone in linea con i tuoi prodotti/servizi, innanzitutto studia la customer journey, se vuoi approfondire questo argomento ne abbiamo parlato nei precedenti articoli. Comprendere il percorso d'acquisto del cliente ti permette di poter condurre, attraverso i messaggi promozionali, il cliente a compiere l'azione che desideri.


Per poter realizzare questa prima fase al meglio, è fondamentale capire come funzionano gli algoritmi dei vari social network, il comportamento degli utenti, scegliere i canali più appropriati e definire una copy strategy efficace.


Capire l'algoritmo

Per far sì che un contenuto si posizioni ai primi posti del news feed, bisogna capire le logiche dell'algoritmo.


Con algoritmo intendiamo un insieme di istruzioni, per le quali ad un preciso input viene corrisposta una determinata risposta. Sono proprio gli algoritmi che definiscono le regole che vengono utilizzate dai social o dai motori di ricerca, per decidere cosa gli utenti vedranno oppure no.


Anche se realizzi un contenuto di valore e in target, esso passa comunque dai filtri dell'algoritmo: ognuno di noi viene incanalato in una "bolla filtro" all'interno del social che usiamo abitualmente, in questa bolla sono racchiusi i nostri gusti, le preferenze e più in generale i nostri tratti caratterizzanti come utenti.


L'algoritmo permette al social di proporre alla persona contenuti che rispondano ai suoi interessi. Per questa ragione, come azienda dovrai cercare di oltrepassare le bolle filtro, per poter essere visibile nei nuovi contenuti.


Step 2 - Attivazione

Dopo aver creato un interesse verso il tuo brand, conduci il cliente verso il tuo obiettivo di marketing e "invitalo all'azione".


Per comprendere come fare, poniti le seguenti domande:

  • Come sono le mie buyer personas?

  • Quale tipo di messaggio/contenuto è più efficace?

  • Com'è la reazione al messaggio? Gli utenti interagiscono? Sono passivi?

  • Come condurli a fare quello che vogliamo?


Vediamo insieme quali sono i contenuti più efficaci, analizzando ciascun social network:

Facebook

  • Video

  • Blog/post

  • Dirette

Instagram

  • Caroselli di foto

  • Reel

  • Storie

LinkedIn

  • Contenuti professionali

  • Notizie che riguardano la tua impresa

  • Informazioni riguardo alle carriere professionali

  • Offerte di lavoro

Pinterest

  • Infografiche

  • Caroselli foto step by step, per la realizzazione ad esempio di un lavoretto

Twitter

  • News

  • Blog/Post

  • Gif


Analizziamo alcune delle tecniche più efficaci in questa fase.


Il retargeting

Questa tecnica è molto utilizzata nel digital marketing e consiste nel mappare il comportamento online delle persone, per conoscere i loro gusti, interessi, valori e abitudini e ha lo scopo di offrire esattamente al cliente ciò che sta cercando.


Avrai sicuramente sentito parlare di cookies: permettono di memorizzare informazioni per profilare l'utente e successivamente di posizionare pubblicità personalizzate sui siti, social etc. che la persona visiterà.


La persuasione

Come riuscire a convincere il nostro target? Un'altra tecnica è quella della persuasione.


Le nuove teorie della comunicazione introdotte dalla Behavioural Economics, mostrano come utilizzando un mix tra creatività, tecnologia e psicologia si possa incrementare l'efficacia dei messaggi.


Partiamo dal presupposto che una persona per arrivare ad una decisione, non riesce ad elaborare tutti gli stimoli ai quali viene sollecitato, per questo utilizza delle scorciatoie, chiamati shortcuts: se vuoi ottenere la massima efficacia dal tuo messaggio devi agganciare un Bias, un pregiudizio innato, e attivare uno shortcuts.


Scopriamo i sei principi chiave della persuasione:

  • reciprocità;

  • scarsità;

  • autorità;

  • coerenza;

  • linking;

  • consenso.


La Seo

Ad oggi la Seo (Search Engine Optimization) è uno degli strumenti in organico più importanti, in termini di visibilità.


L'importanza della Seo risiede nel fatto che la persona che svolge una ricerca online, ha un reale bisogno e potrebbe essere concretamente interessata al nostro prodotto/servizio. Fondamentale è comparire nei primi tre risultati di ricerca, per questo utilizza in modo strategico le parole chiave da associare al tuo brand e al tuo messaggio.


Step 3 - Convertire

Dopo aver attratto il cliente ed essere riuscito a persuaderlo, come fare per spingerlo all'azione?


In quest'ultima fase bisogna testare il messaggio e capire quale sia il più efficace per convertire l'utente in cliente, puoi usare il metodo dell'A/B Testing.


La formula della conversione:


Formula della conversione del cliente
Come spingere all'azione i potenziali clienti. Nekoi Agency

Non esitare a contattarci per maggiori informazioni su come realizzare un piano di Digital Marketing!



Comments


bottom of page